Risorse

Divertiti a cercare tra le risorse gratuite selezionate per i bambini.Continua...

Lavagne per disegnare

Tante risorse freeby per disegnare e sperimentare.Continua...

Tutorial grafica

Tanti piccoli tutorial semplici sulla grafica pensati per i bimbi Continua...

Fiabe

Fai conoscere al tuo bambino le fiabe classiche ed entra nel magico mondo in punta di piedi. Continua...

lunedì 24 marzo 2014

Chi è il lupo?

Quante volte abbiamo incrociato il lupo, siamo riusciti a individuarlo e non farci ingannare dalle sue lusinghe!?!

Caratteristiche del lupo:
- piacevole di aspetto, insospettabile e lusinghiero.
- Indossa un bel cappotto coprendo la folta pelliccia.
- Loquace e sorridente, sa porsi. Fa domande.
- Constante, attento. Ti osserva e tu non ti accorgi.
- Coglie l'attimo, vive il secondo. Ti incoraggia a lasciarti andare a vivere le emozioni.
- Mostra interesse continuo per te.


Potrebbe sembrare addirittura che ti ami, ti voglia bene!

Le contraddizioni del lupo:
- Ha la coda lunga che sporge dal retro. Finge di essere ciò che non è.
- Si contraddice di continuo, promette e non mantiene.
- Attenta, è sempre presente ma nel modo sbagliato.
- Cerca di farti fare cose che non vuoi.
- Ti limita e allo stesso si introduce sibillino nei tuoi pensieri.
- Ti aspetta al varco, per ottenere ciò che vuole.

Sei sicura di non prendere il te con lui?

Ma il lupo non ha solo una connotazione negativa, osservando il suo comportamento nelle fiabe, rappresenta  il salto per cui il personaggio farà la sua evoluzione. Cappuccetto Rosso non si accorge che il lupo si traveste da nonna, pur vedendo in modo verosimile che le sue sembianze sono trasformate.
Forse quelle orecchie così grandi potevano portare dubbi? E la bocca così grande...!
Gustave Dore Wikipedia
Spesso nella vita le cose più evidenti rimangono nascoste alla nostra valutazione, forse si tratta soltanto del fatto che è difficile accettare certe situazioni.



Nella fiaba Cappuccetto Rosso disubbidisce alla mamma e percorre un cammino che non è ancora pronta ad affrontare, non ha ancora la maturità necessaria per riconoscere i pericoli e regredisce ad un livello inferiore.

Il lupo nelle fiabe rappresenta spesso l'aspetto negativo e crudele, ingannatore e di ammonimento, va specificato che questo è solo un simbolismo archetipo con il quale si possono poi creare tutte le disgressioni  filosofiche o meno.

Il lupo nella realtà quotidiana è un elemento imprescindibile della catena alimentare, date un'occhiata a questo splendido video che ho trovato da Stefano Mazzei. L'avvento dei lupoi in un territorio che subiva un esubero di erbivori procura tutta una serie di cambiamenti in tutto l'ambiente circostante, ma  non solo.
L'equilibrio si è ripristinato, la terra è rifiorita, gli stessi animali erbivori ne hanno tratto giovamento.
In fondo, come nella fiaba, il lupo con la sua forza e la sua astuzia, riesce a governare energie al di sopra di se stesso.



Non per niente viene preso ad esempio dalla famosa psicanalista junghiana Clarissa Pinkola Estes in cui trae spunti di riflessione sorprendenti tra la vita dei lupi e la possibilità per le donne di riconquistare la perduta felicità. Il raffronto continuo con ciò che i "lupi sanno" e ciò che le donne in età matura possono imparare da loro è semplicemente pazzesco!
Se non avete letto il suo libro "Donne che corrono con i lupi" vi suggerisco di farlo al più presto, vi emozionerete e sentirete in cuor vostro, che in fondo siete sempre stati dei lupi!
Da bambine occorre temerne i lati ancora da sviluppare e contenere, man mano che si cresce si svilupperanno i percorsi per trattenere e risvegliare tutte le proprie potenzialità, compresi i componenti oscuri.

Link di approfondimento:
La magia della fiaba, itinerari e riflessioni di Franco Cambi, Sandra Landi Gaetana Rossi visionabile in Google Book.
Un elenco di libri in cui si tratta del lupo, reinterpretazione della fiaba Cappuccetto Rosso e chicche http://www.bibcom.trento.it/images/al-lupo-al-lupo.pdf
Significato di in bocca al lupo sul blog di Romina Tamerici.
Approfondimenti sulla fiaba Cappuccetto Rosso di Marcella Andreini.



2 commenti:

Marco Lazzara ha detto...

La cosa peggiore è quando Cappuccetto Rosso comincia a giustificare il lupo e a coprirlo: "è stato un incidente", "sono caduta dalle scale", "non voleva farmi male: lui mi ama". Quello è il momento di far intervenire il cacciatore.

Blogghidee - Ximi - ha detto...

Marco,
bravissimo! E' proprio questo il senso...
E giunta l'ora di sapere che esiste un cacciatore e che esiste l'intuito e la realtà! Ma soprattutto dovrebbe esistere una coscienza collettiva che sa vedere olre le apparenze.
Grazie per tutti i tuoi contributi :D

Posta un commento

 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...