Risorse

Divertiti a cercare tra le risorse gratuite selezionate per i bambini.Continua...

Lavagne per disegnare

Tante risorse freeby per disegnare e sperimentare.Continua...

Tutorial grafica

Tanti piccoli tutorial semplici sulla grafica pensati per i bimbi Continua...

Fiabe

Fai conoscere al tuo bambino le fiabe classiche ed entra nel magico mondo in punta di piedi. Continua...

venerdì 14 marzo 2014

Un Assolo al Momento Giusto di Marco Lazzara

Quest’oggi parliamo di una band molto apprezzata dagli amanti del progressive rock, ovvero gli Emerson, Lake & Palmer (ELP), e in particolare del loro tastierista, Keith Emerson. Negli anni Settanta gli appassionati del genere si dividevano su chi fosse il miglior tastierista in assoluto, se Rick Wakeman degli Yes (in futuro vi parlerò anche di lui) o appunto Keith Emerson.
Un giorno gli ELP erano in studio di registrazione per il loro album d’esordio. Greg Lake, cantante chitarrista e bassista della band, aveva appena terminato di registrare la canzone Lucky Man, che sarebbe poi divenuta il loro primo singolo. Emerson invece non era troppo convinto di quel pezzo: era infatti abbastanza lontano dalle aspirazioni musicali della band. Nonostante ciò Lake credeva nella sua canzone, che però gli sembrava ancora incompleta.
A un certo punto il tastierista, messosi ad ascoltare la canzone, aveva cominciato a improvvisare dal nulla un assolo al sintetizzatore. Di nascosto Lake registrò la performance. Quando Emerson ebbe terminato, Lake gli disse che avrebbe aggiunto alla canzone il suo assolo, cosa che lasciò Emerson stupefatto: stava solo improvvisando, nulla di così impegnativo! Se proprio voleva che il suo assolo venisse inserito, voleva avere il tempo di lavorarci ancora un po’ su. Invece Lake insistette che fosse inserito così com'era, senza alcun cambiamento. Il fiuto di Lake si rivelò esatto, perché la canzone divenne una delle più famose e amate del gruppo e quello di Emerson viene sempre citato come il miglior assolo di sintetizzatore in assoluto.



Articolo scritto da Marco Lazzara.

13 commenti:

Ivano Landi ha detto...

A Emerson purtroppo, almeno da Tarkus in poi, è sempre mancato il senso della misura e questo ha inficiato, a mio avviso, la qualità di buona parte della produzione musicale successiva del gruppo. Qui si respira tuttavia ancora aria buona :)

Blogghidee - Ximi - ha detto...

Ciao Ivano :)))
la parola all'esperto insomma ;)

Ivano Landi ha detto...

Ciao Ximi :)))
Ok, aspettiamo l'esperto ;)

P.S. Ma i captcha li toglierete dallo spazio commenti?!

Marco Lazzara ha detto...

Uno dei difetti del progressive è proprio l'eccessiva pomposità e barocchismo di alcune sue produzioni. Ma ci sono anche pezzi di irraggiungibile bellezza e ispirazione, dalla musica molto sofisticata e curata.
Per questo amo amo molto il progressive di Canterbury, più orecchiabile e piacevole.

Blogghidee - Ximi - ha detto...

@Ivano,
senza quelli sono sommersa da spam.. tu no!?!

Marco Lazzara ha detto...

Altri tre consigli per l'ascolto degli ELP: Take a Pebble, The Sage, From the Beginning. Tarkus è un esempio di ciò che non mi piace del progressive.
Ma ci sono tanti bellissimi dischi, molti dei quali poco conosciuti.

Ivano Landi ha detto...

@Blogghidee Ero sommerso da spam quando avevo il sito in Wordpress. Con Blogger non ho avuto nessun problema finora.

Ivano Landi ha detto...

@Marco Lazzara Aggiungerei Hoedown che trovo splendida. E C'est la vie per quanto riguarda Greg Lake.

Blogghidee - Ximi - ha detto...

Ora ho tolto per farvi contenti, ma lo rimetterò se trovo spam, ve lo dico ;)
Tutti link musicali da sentire!
@Ivano e @Marco

Marco Lazzara ha detto...

Come richiesto:
Take a Pebble: http://www.youtube.com/watch?v=cPZkivm1xhA
The Sage: http://www.youtube.com/watch?v=1gxAGj-Svcc
From the Beginning: http://www.youtube.com/watch?v=fBvGZP4srZA

Blogghidee - Ximi - ha detto...

@Marco,
bravissimo :D grazie mille!!! Sei sempre pronto e preciso! :)))

Ivano Landi ha detto...

Aggiungo a grande richiesta (mia):
C'est la vie: http://www.youtube.com/watch?v=xKvGVVpj9jQ

Marco Lazzara ha detto...

C'est la vie è uno dei pezzi degli ELP a cui sono maggiormente affezionato.

Posta un commento

 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...