Risorse

Divertiti a cercare tra le risorse gratuite selezionate per i bambini.Continua...

Lavagne per disegnare

Tante risorse freeby per disegnare e sperimentare.Continua...

Tutorial grafica

Tanti piccoli tutorial semplici sulla grafica pensati per i bimbi Continua...

Fiabe

Fai conoscere al tuo bambino le fiabe classiche ed entra nel magico mondo in punta di piedi. Continua...

sabato 1 marzo 2014

Narciso parte II

Linee Curve by Domenico Mallamo

Si puo' pensare di amare una persona e chiederle di andarsene? Di allontanarsi per sempre da noi?
Come si puo' conciliare questo genere di pensiero con il nostro comune modo di pensare dell'amore? Eppure uomini e donne cosiddetti egocentrici (forse impropriamente) stabiliscono rapporti basati sulla paura di amare.
Intimamente, quando si scoprono coinvolti, adottano dei sistemi di difesa per non abbandonarsi al sentimento, respingono le emozioni e si distanziano consapevolmente, operando un sistema di azioni contraddittorie e pericolose.

Pericolose per chi? 


In principal modo per se stessi, ma le conseguenze sono deleterie anche per chi subisce questo trattamento. Chi subisce ne rimarrà sconvolto, si sentirà spiazzato, confuso, semi-addormentato in un torpore senza frontiere. Quando si avvertono queste sensazioni, dovrebbero scattare i campanelli d'allarme:
"fermati! Aspetta.. Non vedi che c'è qualcosa che non quadra!?!"

Il problema è molto sentito, soprattutto dalle donne, disposte ad accettare molte forme di soprusi, nonostante la tanto agognata emancipazione femminile. In realtà le donne sono ancora sottoposte a quel rigido sistema mentale per cui devono essere sempre carine, gentili, disponibili, pronte al sacrificio ad oltranza, eclettiche in tutto, nei ruoli come nel lavoro e soprattutto belle! Belle allo spasimo, contro tutto e tutti.
 Eccelse e al primo posto in ogni campo e pronte all'auto-esame che molte volte porta alla mortificazione e delusione. Le aspettative sono alte, troppo!
E se dobbiamo guardare la contro-partita: magari il vostro Narciso che vi sta a fianco e vi smembra di giorno in giorno, mi chiedo:

"ma ne vale la pena?"

Ci sono uomini semplicemente normali, che non vi faranno saltare sulla sedia, non vi faranno rizzare i capelli per le strampalerie che quotidianamente dovrete sentirvi propinare, non vi chiederanno spazi e tempi, senza concederne a voi, non vi molleranno di punto in bianco senza un cenno di dispiacere. Vi ameranno in modo limpido e sincero, senza scossoni e terremoti, che devastano solo il terreno e lasciano sgomenti e passano inosservati agli altri.
La questione riguarda solo voi!
Ecco però  nel momento in cui sarete lasciate e cercherete di riappropriarvi della vostra vita, dovrete lottare dalla tentazione fortissima di giustificare comportamenti non accettabili, attuerete il piano salvifico della persona che amate. Perché l'aspetto straordinario che voi sapete amare e quindi non potrete smettere di farlo da un giorno all'altro, ci vorrà tempo e pazienza e sarete sgomente al pensiero di aver sbagliato, di essere state illuse e di aver creduto a bugie, a atteggiamenti ambigui, a storie senza senso.. Cercherete di trovare delle scuse, delle giustificazioni e sarà una lotta senza pari. In cui spesso sarete sole, perché nessuno potrà comprendere il vostro stato d'animo. Un lutto, un abbandono, un esorcizzare la morte dell'Amore, dell'essenza, del ristoro e della consapevolezza che amare è donarsi, sostenersi, abbandonarsi e non aver paura..
Guardare insieme verso la stessa alba e fotografare insieme il cielo e la terra.



Quindi sostenete il vostro modo di amare: è quello giusto. Se incominciate a pensare:

  • sto sbagliando tutto
  • a soppesare le parole e le azioni perché temete di essere giudicate
  • se vi sentite a disagio, sempre non valutate in modo positivo
  • se vi vengono posti limiti alle vostre azioni e pensieri
  • se avete un bisogno immenso di certezze che vengono ogni volta spazzate via.
  • se non fate che raccontare a tutti cosa vi sta accadendo per cercare di capirci qualcosa
  • se ad un certo punto mentite, dicendo che va tutto bene...
  • se continuate a chiedervi: "ma se avessi fatto così, se avessi detto quest'altra cosa.. forse.." 
  • se non c'è dialogo, ma tristi silenzi e porte chiuse
allora sappiate che c'è qualcosa che non va! 

Spiegate ai vostri figli e figlie cosa significa amare, come ci si deve sentire. 
Amore non è stare Male! 

Ma sentirsi sereni, completi e sapere che qualsiasi problema si potrà superarlo insieme, con il dialogo e la comprensione. 

Non accettate nessun compromesso che vi faccia perdere il rispetto di voi stessi. E non parlo solo alle donne.

Vedi Narciso parte I tra fiaba mito e realtà.

Crediti per foto: Mimmo Mallamo Photography che ringrazio per la gentile concessione :) 


3 commenti:

Marco Lazzara ha detto...

Anche questa volta Narciso è solo lo spunto iniziale per parlare poi di tutt'altro. Brava!

Blogghidee - Ximi - ha detto...

@Marco,
Narciso è fonte infinita di pensieri e spunti :)
Grazie..

Romina Tamerici ha detto...

Davvero molto interessante. Mi sa che prima di insegnare ai miei figli l'amore devo capirci qualcosa io. Ma c'è tempo. Ottimi spunti di riflessione.

Posta un commento

 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...