Risorse

Divertiti a cercare tra le risorse gratuite selezionate per i bambini.Continua...

Lavagne per disegnare

Tante risorse freeby per disegnare e sperimentare.Continua...

Tutorial grafica

Tanti piccoli tutorial semplici sulla grafica pensati per i bimbi Continua...

Fiabe

Fai conoscere al tuo bambino le fiabe classiche ed entra nel magico mondo in punta di piedi. Continua...

domenica 16 marzo 2014

I programmi per creare frattali

Ultimamente un gentile utente di Gplus Marco Garavaglia, illustre scienziato matematico, mi ha fatto dono di un programma free per creare frattali, trattasi di Julia fractal generator, un semplice programma... non mi pongo molte domande e incomincio a sperimentare, tempo fa avevo già riempito il computer di programmi gratuiti per creare immagini di un certo tipo, ma con l'esplosione del mio amato pc ho perduto tutto! Ahimè e non mi sgridate... ehehe!
Ora ho fatto delle prove con Julia, in pratica basta scegliere la tipologia di formula frattale e vi rimando  a Marco per tutte le delucidazioni in merito... ;)  cambiare le impostazioni del colore, volendo si puo' trascinare con il mouse una parte della creazione per ingrandirne il contenuto, ma non sempre la prova ha esito soddisfacente.
Visto che sono anche una tipa esigente sono andata a cercare altri programmi più sofisticati e voi non potete immaginare come si apra un mondo! Gli appassionati di frattali creano opere a tutto andare e si lasciano cullare da queste immagini, che in realtà ci circondano perennemente, fanno parte della nostra quotidianità, sono dappertutto!!! Perfino dentro di noi... 
Sono matematica e natura insieme in un connubio miracoloso! Fanno venire i brividi.
Ma torniamo ai programmi, mi sono andata a cercare Ultrafractal gratuito in prova per soli 30 giorni, ma volevo provarlo per cui me lo sono preso lo stesso e scaricabile a questo link
Per installarlo basterà cliccare sul file .exe e seguire la guida. 
Le opzioni sono tantissime, si puo' scegliere da un menu a discesa il tipo di frattale che si vuole sviluppare, variare i valori e vedere in anteprima le varie trasformazioni, è un po' lento.. ma è sorprendente cosa si possa ottenere. 
In questo caso ho usato la funzione Phoenix Julia, ahaha l'ho zummata e cambiato alcuni valori di base. Volendo si puo' ingrandire ancora di più ed è spettacolare come si possano ingrandire all'infinito fino a raggiungere lo stadio di limite... qui ci vuole un aiutino! 
Si puo' anche creare una animazione con tanto di tempo di velocità e running. Cambiare i colori su Gradient,
esportare il file come png e aprirne in formato proprietario. 
Ora tutto sta a fare sperimentazioni varie.

Non contenta ho scaricato Sterling completamente gratuito è migliore del precedente, cliccate su questo link per il download. 
 Questi possono essere i risultati!!! Non sono fortissimi!?! Che ne pensate, non è un modo un po' diverso per trascorrere il tempo anche con i bambini, che purtroppo hanno così poca fantasia... i colori li aiutano ad essere tranquilli, a rispettare i ritmi. Una volta capito il meccanismo del programma, fateli provare :) 

6 commenti:

Marco Lazzara ha detto...

Sai che proprio l'altro giorno stavo pensando alla geometria frattale? Non l'ho mai studiata e vorrei apprenderne un po'. Se non ricordo male è quella che spiega per esempio perchè l'erosione dell'acqua su uno scoglio fa realizzare una certa forma, mi pare. Impressionante, no?

Blogghidee - Ximi - ha detto...

Ciao Marco,
davvero!?! Credevo di averti già risposto e invece ho commentato su Gplus ahaha!
Puo' darsi che l'erosione dell'acqua realizzi frattali sulla superficie. Se pensi ai cristalli di neve, alle stallatiti, al parti interne del corpo, alla natura: in pratica tutto! Le spiegazioni scientifiche e matematiche sono vaste... e piene di curiosità. Guarda qui
http://blog.pagine-verdi.com/dopo-aver-visto-queste-foto-ti-guarderai-intorno-e-non-potrai-fare-a-meno-di-notare-qualcosa-indizio-lente-dingrandimento/
Presto scriverò ancora di frattali... :D
A presto,

Marco Lazzara ha detto...

Sì, in quella pagina c'era proprio quello che intendevo. Bellissimi i cristalli del bismuto... magari me li rivendo a lezione con gli studenti! :)

Blogghidee - Ximi - ha detto...

Marco, be' pensa sul serio di sfruttare la bellezza della natura per spiegare certi fenomeni matematici... o fisici.
I ragazzi sarebbero rapiti di sicuro, sai cosa!?! Poi dimmi come hanno reagito, sono curiosa!!! Su che scuole insegni, licei!?!

Marco Lazzara ha detto...

Sono la matematica e la chimica che spiegano la bellezza della natura, per cui sì sarebbe bello usare la natura per spiegare. In realtà io già lo faccio, quando parlo di latte e derivati, dell'effetto serra sui vari pianeti o degli indicatori acido-base.
Insegno in un centro di formazione. Devo vedere se riesco a inserire il cristallo di bismuto... il tempo in questo periodo è molto limitato e non posso fare troppi excursus. :(

Blogghidee - Ximi - ha detto...

Eh immagino che devi trovare un equilibrio tra il tempo tiranno, la programmazione scolastica e la le tue idee per insegnare in modo creativo... non so perché sono certa che troverai il modo per raccontare dei cristalli di bismuto :D
Dimmi se poi ce l'hai fatta!!! :) :)
Ti sei accorto che ho tolto il codice per commentare!?! Si va meglio così.. spero di non ricevere spam... ;)

Posta un commento

 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...